Quantcast

Bigio, il governo sta col sindaco Del Bono

Il sottosegretario Borletti Buitoni conferma che non si può prescindere dai sentimenti dei bresciani.

Più informazioni su

(red.) Anche il Governo prende posizione sul Bigio, rafforzando la posizione del sindaco Emilio Del Bono, secondo cui la statua non deve essere ricollocata in piazza Vittoria.
Rispondendo all’interrogazione dell’onorevole di Sel Luigi Lacquaniti sul riposizionamento del Bigio, il sottosegretario Borletti Buitoni ha spiegato in Commissione cultura che: «nella scelta di adottare per la configurazione della piazza, questo Ministero è consapevole che non si possa prescindere in alcun modo dalla sensibilità e dai sentimenti della città, quali espressi dal sindaco, ricordando che Brescia subì, in una stagione cupa della storia d’Italia, una ferita tuttora sanguinante ad opera di un terrorismo che tanti elementi inducono a ricondurre alla matrice neofascista».
«C
on l’animo commosso rivolto ai morti della Strage di Brescia», ha scritto Lacquaniti, «consegno questa risposta del Governo ai bresciani, nella certezza che il fascismo sia stato sconfitto una volta per tutte dalla storia, che nessuna organizzazione sarà in grado di restaurarlo, che nessun monumento in Italia tornerà ancora a esaltarlo».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.