Quantcast

Paratico, il nuovo volto della ex Montalto

L'ex filatoio è diventato un complesso residenziale. Per accedervi è stata costruita via Rita Levi Montalcini, In paese però non tutti sono contenti.

(red.) Una piazzetta e decine di appartamenti sono sorti dove, un tempo, quasi duecento lavoratori erano alle prese tutti i giorni con cotone e filati. Dove c’era la Montalto ora c’è infatti un complesso residenziale dai cui terrazzi si può ammirare il Sebino.  L’Amministrazione comunale ha infatti aperto, proprio nei giorni scorsi, la nuovissima via Rita Levi Montalcini sui cui sorge il complesso, che a piano terra conta anche qualche spazio dedicato ai negozi e agli uffici commerciali.
L’area, di 30 mila metri quadri, è stata acquistata dall’impresa Giupponi Costruzioni, che ha realizzato appartamenti di pregio. Grazie ad un accordo siglato nel2009, l’immobiliare ha ceduto al Comune circa metà della superficie per realizzare passaggi pedonali, un centinaio di posteggi e zone verdi affacciate sul Monte Sant’Onofrio. Le modifiche alla viabilità, secondo le intenzioni, vanno anche a beneficio del traffico in centro al paese che, stando alle previsioni dell’Amministrazione, sarà fortemente snellito. Via Rita Montalcini infatti ora collega direttamente il centro storico con la parte bassa di Paratico.
La sua costruzione però non è piaciuta a tutti.  Il progetto e la sua realizzazione sono stati accompagnati da forti critiche. Fortemente contrari all’intervento di via Montalcini sono ad esempio i consiglieri dell’Udc, i quali siedono tra i banchi della minoranza. «Non vediamo l’utilità nuova strada – attacca GiuseppeFranzoni-, se non quello di fornire una via d’accesso alle nuove costruzioni».  «Condividiamo la scelta di realizzare la nuova arteria – commenta invece il segretario del Partito democratico Marco Sacchini -».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.