Castel Mella, tutti pazzi per il “loertìs”

Da giovedì a domenica si svolge la tradizionale sagra paesana dedicata al caratteristico asparago. Bancarelle, sfilate di moto storiche e tanta musica.

(red.) Non tutti conoscono il loertìs, ma a Castel Mella anche i bambino sanno di che si tratta. Parliamo del frutto della pianta di luppolo comune, simile all’asparago, che ogni primavera nel comune bresciano è tema di un’apposita sagra. Quest’anno la manifestazione è arrivata al suo decimo svolgimento; per l’occasione gli organizzatori hanno voluto fare le cose in grande.
Da giovedì 24 a domenica 27 aprile , piazza Unità d’Italia e le vie di Castel Mella si animeranno con bancarelle, stand gastronomici e animazioni. Ma il loertìs sarà il protagonista assoluto dei menù di tutti i ristoranti del paese.
Ma il gusto non sarà l’unico senso coinvolto. Anche l’orecchio avrà la sua parte: gruppi musicali di ogni genere si alterneranno sul palco allestito in piazza. Il 25 aprile suoneranno gli Almatravia con il loro tributo ai Nomadi; protagonista dello spettacolo di sabato sarà invece Piergiorgio Cinelli, che con il suo rock dialettale animerà la serata. Domenica la musica lascerà spazio al rombo dei motori, quando, in serata, andrà in scena il gran finale,con la gara-spettacolo delle moto storiche.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.