Quantcast

Provaglio, il futuro in rosa della Gefran

Maria Chiara Franceschetti, primogenita del patron Ennio, ha comunicato la sua candidatura come ad dell'azienda e ha illustrato i piani per gli anni a venire.

(red.) Un futuro in rosa per la Gefran, l’azienda di Provaglio d’Iseo leader nel fotovoltaico. Maria Chiara Franceschetti, figlia dello storico patron Ennio Franceschetti, ha infatti ufficializzato in data 25 marzo la sua candidatura alla guida dell’azienda. L’ufficialità della sua investitura in qualità di nuovo amministratore delegato, seppur scontata, avverrà però solo dopo il via libera del prossimo consiglio di amministrazione.
Ad aprile scadrà quindi il mandato dell’attuale a.d. di Gefran, Alfredo Sala, e verrà approvato il bilancio 2013 del gruppo che riporta un calo dei ricavi (da 131,5 a 128,3 milioni di euro), dei margini (l’ebitda è passatoda 7,7 a 1,6 milioni) e del risultato netto (da un utile di 586 mila euro a una perdita di 8,4 milioni).
La futura manager ha illustrato, durante il discorso tenuto a Piazza Affari (la società è infatti quotata in borsa), il suo piano per l’azienda concentrandosi sugli investimenti, l’organizzazione e la gestione del personale. Su quest’ultimo punto la Franceschetti è stata un po’ evasiva non esplicitando pienamente le intenzioni dell’azienda riguardo al destino dei lavoratori. Chiara Franceschetti non fatto alcun accenno a possibili «esuberi», ma ha ammesso che in Gefran si sta valutando attentamente la questione occupazionale «pur riconoscendo la responsabilità che abbiamo verso inostri dipendenti e le loro famiglie» ha aggiunto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.