Acqua senza cromo VI, un progetto di A2A

E' partita dal Villaggio Sereno la sperimentazione di Loggia e utility per depurare i pozzi. Filtri e solfato ferroso per "annientare" la pericolosa sostanza.

(red.) E’ il Villaggio Sereno di Brescia l’apripista di un progetto avviato da Loggia e A2A per la depurazione dell’acqua da Cromo esavalente.
Nel pozzo del quartiere cittadino,  fuori servizio da febbraio 2013, è stato applicato un progetto sperimentale per la trasformazione della sostanza cancerogena in cromo trivalente, non solubile e quindi trattenibile nei filtri a carbone attivi installati nell’impianto.
Ad illustrare i passi dell’iniziativa, che potrebbe costituire una “rivoluzione” per risolvere il problema, Paolo Rossetti, direttore generale della multiutility e Mario Tomasoni, direttore di A2A Ciclo Idrico, il sindaco Emilio Del Bono e l’assessore Gianluigi Fondra .
La scelta di partire con la sperimentazione sul pozzo del Sereno è motivata dal fatto che proprio qui sono state rilevate le maggiori concentrazioni di cromo VI.
La sostanza cancerogena, grazie al solfato ferroso aggiunto, viene fatta precipitare in trivalente, rendendo l’acqua pulita.
L’esperimento ora è giunto al passaggio finale, ovvero la verifica della pulizia dei filtri, e dovrebbe chiudersi entro maggio. Al termine dell’indagine, l’applicazione di questa metodologia potrebbe essere estesa anche ad altre zone della città.
Il risultato, è stato spiegato, è incoraggiante, perchè i test hanno rilevato cromo zero a valle.
A2A ha anche pubblicato un libretto illustrativo (distribuito in 100mila copie) sull’acqua di Brescia, che sarà recapitato nelle case dei cittadini.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.