Quantcast

Maltempo, frane e buche nel Bresciano

Le incessanti perturbazioni di gennaio e febbraio fanno alzare lo stato di allerta. Molte strade della provincia sono dissestate a causa dell’acqua.

(red.) Le piogge copiose che sono cadute sul Bresciano nei giorni scorsi non accennano a fermarsi.
E la situazione, dal punto di vista del rischio idrogeologico, è tutt’altro che rosea.
Dopo la serie di smottamenti che hanno interessato il territorio del Basso Garda, un’altra frana si è verificata alle 4 di martedì 4 febbraio nella zona fra Salò e Roè Volciano.
Fortunatamente, comunque, essendosi verificata in piena notte, la pioggia di detriti non ha coinvolto alcun automobilista.
Anche su altre strade della provincia di Brescia la situazione rimane critica. L’accumulo di acqua sulla carreggiata, infatti, in molti casi, ha creato una serie di buche sull’asfalto, pericolosissime per la circolazione.
Le segnalazioni arrivano da diversi luoghi: interessate le tangenziali, le provinciali e anche le strade statali.
Prestino particolare attenzione, quindi, quanti si spostano molto sul territorio.
Le previsioni per la prossima settimana, comunque, parlano di nuove e copiose perturbazioni atlantiche. Prevista, quindi, altra neve in montagna e altra pioggia (e nuove buche) a valle.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.