Quantcast

Mini-Imu, 68 i comuni bresciani interessati

Entro il 24 gennaio 80 mila bresciani devo versare l'imposta sulla prima casa. La cifra si aggira tra i 40 e i 45 euro in base al paese di residenza.

(red.) Sono circa 80 mila, secondo le stime del Caf Acli, i bresciani che in questi giorni stanno affollando gli sportelli degli uffici comunali per pagare la mini-Imu. La data di scadenza del versamento dell’imposta sulla prima casa infatti è stata fissata per il 24 gennaio.
Un’imposta che però non riguarda tutti i Comuni bresciani: sono 68 (tra cui anche Brescia, Gardone Val Trompia, Lumezzane, Chiari e Ospitaletto) i paesi della provincia interessati. Solo quelli per cui è stata innalzata l’aliquota Imu 2013 oltre lo 0,4% sono infatti interessati dal pagamento. Un versamento che non è uniforme ma prevede, in base al comune di residenza e alla rispettiva aliquota, un’oscillazione tra i 40 e 45 euro complessivi. Una somma modesta che alla Provincia di Brescia dovrebbe fruttare all’incirca 3 milioni e mezzo di euro. Un numero di contribuenti che si aggira attorno al 12-13% del totale.
I rischi son soprattutto legati al ritardo nei pagamenti, anche per la mancata o caotica informazione che si è svolta nelle ultime settimane. In previsione di questo fenomeno (le Acli di Brescia stimano che circa il 20% dei contribuenti pagherà in ritardo) è stato previsto il ravvedimento operoso, ovvero la possibilità di pagare entro l’anno con una piccola sovrattassa di qualche euro.
A spaventare i contribuenti, più che la modesta somma da versare è la complicata trafila burocratica che passa dalla difficoltà della compilazione del modulo F 24. Anche per questo i vari Caf della provincia sono oberati di lavoro, nel tentativo di calcolare ad ogni cittadino l’esatta cifra da corrispondere.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.