Quantcast

Del Bono: «Ancora in fase interlocutoria»

Un approccio che è «una garanzia per tutti coloro che lavorano nell’azienda». Pisapia: «La collaborazione tra Brescia e Milano si rafforza ogni giorno di più».

(red.) È ancora troppo presto per sapere con precisione cosa succederà. Suonano più o meno così le parole del sindaco di Brescia Emilio Del Bono, al termine della visita di Giuliano Pisapia, primo cittadino di Milano, alla sede bresciana di A2A.
In merito al futuro della cessione, Del Bono ha specificato che «Nessuno di noi due è in grado di sapere chi comprerà e a quali condizioni. Direi che non c’è nessuno che si è fatto avanti e nessuno che si è tirato indietro, perché siamo ancora in una fase interlocutoria».
Al termine della visita delle due delegazioni – bresciana e milanese – al termovalorizzatore, Del Bono ha dichiarato che «Andava sanata una ferita che nella nostra città è stata oggettivamente percepita come tale, e cioè come una sorta di espropriazione. I rappresentanti dei due azionisti di controllo sono qui a ribadire l’unicità di un’azienda. Questo modo di approcciarsi alle cose deve essere un elemento di garanzia per tutti coloro che lavorano nell’azienda, che siano bresciani o milanesi».
Il percorso che porterà alla cessione della quota della Leonessa di A2A è ben chiaro al primo cittadino: «Prima si avrà la nomina di un consulente finanziario, poi ci sarà un bando. Questo permetterà l’individuazione di un soggetto che deve fare il valore peritale della quota che mettiamo in vendita».
Solo in un secondo momento, quindi, «verrà individuato il soggetto che allocherà il 5%».
«Oggi – continua Del Bono – abbiamo solo deciso il percorso, le procedure e le tempistiche, che hanno una loro complessità».
Pisapia, da parte sua, ha reso noto che, in questa prima fase, si è solo «iniziato a discutere sulle modalità di cessione delle quote di A2A. Non abbiamo parlato di governance futura, questo sarà un tema che verrà affrontato al momento opportuno».
«La collaborazione tra Brescia e Milano – ha sottolineato Pisapia – si rafforza ogni giorno di più. C’è una sintonia su tutti i temi che impongono ad ogni città e ad ogni comune di fare passi avanti rispetto al passato».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.