Quantcast

Circolazione nel Bresciano: gli interventi

Bovegno, Gaver e Pisogne. Ecco come procede la situazione sulle strade bloccate da frane e maltempo negli ultimi giorni delle vacanze di Natale

(red.) A due giorni dalla frana che ha bloccato la Provinciale bresciana 345 in zona Bovegno, la circolazione continua ad essere consentita solo a senso unico alternato.
Le conseguenze dello smottamento, dovuto alle piogge incessanti che sono cadute sul territorio per due settimane, sono, tutto sommato, limitate. A preoccupare, ora, è soprattutto il costo delle operazioni che saranno necessarie per rimettere in sicurezza la zona.
La frana, va detto, avrebbe potuto avere conseguenze peggiori. Grazie agli interventi attuati nel corso degli anni scorsi in Alta Val Trompia, però, gran parte dei detriti è stata trattenuta dall’imbrigliamento applicato sui costoni che si affacciano a strapiombo sulla carreggiata.
Per la mattinata di martedì 7 gennaio è previsto un sopralluogo nella zona dello Ster (Servizio territoriale della regione) di Brescia. Non si esclude, per ora, la possibilità di far rientrare le opere necessarie alla messa in sicurezza fra gli interventi di massima urgenza. Le casse comunali di Bovegno, infatti, non sono nella condizione di poter saldare senza aiuti esterni il costo degli interventi già realizzati, seppur quasi ultimativi.
Buone notizie, anche se non senza qualche polemica, per quanto riguarda la situazione sulla strada del Gaver. Intorno alle 15 di lunedì 6 gennaio, infatti, le squadre della Provincia hanno rimosso i new jersey che bloccavano il passaggio. Gli operatori turistici della zona, però, lamentano una «mancanza di coordinamento che ci ha oltremodo penalizzati»: le quattro giornate di chiusura forzata, infatti, se unite al brutto tempo del periodo precedente, hanno bloccato il turismo.
In ogni caso, l’emergenza è rientrata. Almeno fino alla prossima nevicata.
Anche a Pisogne, dopo lo smottamento sulla strada per la Val Palot, la circolazione continua ad essere consentita solo a senso unico alternato. La Protezione civile, comunque, non ha rilevato ulteriori movimenti franosi in località Dossello, dove si è verificato lo smottamento. Un sopralluogo dei tecnici di Comune e Provincia, previsto per il 7 gennaio, sarà il primo passaggio necessario per la procedura di somma urgenza, con cui la normale circolazione verrà ripristinata in tempi brevi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.