Quantcast

Le rubriche di QuiBrescia - AMBIENTE & SALUTE

Bosco Stella vede la fine del tunnel

L'assessore Terzi ha notificato ai quattro comuni la fine dell'iter procedurale per la discarica. Si arriverà a un verdetto entro gennaio.

(red.) Dopo 2.600 interminabili giorni Bosco Stella vede la fine del tunnel.
Si avvia alla conclusione l’iter della richiesta della discussa discarica. È quanto emerso martedì mattina dall’incontro in Regione tra l’assessore Claudia Maria Terzi, i sindaci Giuseppe Orizio di Castegnato presente con l’assessore Edoardo Corongiu, Daniela Gerardini di Passirano, Giovanni Battista Sarnico di Ospitaletto e l’ampia delegazione dei Comitati Salute Ambiente dei quattro comuni interessati dall’ipotizzato impianto di smaltimento da quattro milioni di metri cubi di rifiuti speciali non pericolosi.
Soddisfatti i rappresentanti dei Comuni. Il sindaco di Castegnato Giuseppe Orizio ha commentato la decisione senza nascondere una certa sorpresa: «Non ci aspettavamo certo che l’assessore ci comunicasse in anteprima la conclusione dell’iter – ha detto Orizio -. Il confronto è stato positivo, è la prima volta che su questo problema, noi ed i Comitati, abbiamo potuto confrontarci, riassumere le nostre posizioni ed esprimerci a nome delle nostre quattro comunità, con l’assessore regionale. Come detto, non è emerso nessun impegno relativo alla procedura, che è inspiegabilmente all’ottavo anno e ad oltre 2600 giorni dall’avvio con sei interruzioni per integrazioni, quando la normativa prevede 150 giorni ed una sola interruzione. Sui tempi l’assessore Terzi si è però impegnata: prima di quella di Bosco Stella ci sono altre due procedure che devono concludersi, poi finalmente tocca a noi e confidiamo davvero che venga messa la parola fine».
Soddisfatti anche i comitati ambientalisti che comunque attendono il verdetto finale. L’ingegner Dadone, funzionario del settore competente alla gestione dell’iter, al termine dei lavori ha infatti ricordato a tutti che qualsiasi fosse l’esito, il primo atto della Regione sarà un preavviso o di assenso o di diniego verso il quale potranno essere presentate considerazioni entro i successivi dieci giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.