Quantcast

Valcamonica, via 233 pubblicità irregolari

I cartelli sono stati rimossi dalla statale 42. Ora, la sezione camuna di Legambiente chiede che venga fatto lo stesso sulla 345 delle Tre Valli.

Più informazioni su

(red.) Negli ultimi mesi, sono stati ben 233 i cartelli pubblicitari presenti sulla statale bresciana 42 risultati irregolari.
Se più di 200 sono stati eliminati in maniera spontanea, su richiesta di Anas, dalle aziende responsabili, per altri 120 è stato avviato un procedimento di rimozione.
Per questo motivo, nei giorni scorsi, il presidente del circolo Vallecamonica di Legambiente Guido Cenini, ha chiesto all’assessore al Parco Adamello Gabriele Prandini di eliminare totalmente la segnaletica pubblicitaria dal paesaggio camuno.
Inoltre, l’associazione ambientalista ha chiesto di intervenire  anche sulla 345 delle Tre Valli che, per gran parte, ricade nel perimetro del Parco dell’Adamello. La richiesta di Legambiente, ora, riguarda il fatto che vengano limitati il più possibile l’invasività e lo sfregio ambientale con «strutture e segnali superflui».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.