Quantcast

“Il gruppo Ubi Banca finanzia la vivisezione”

E' quanto sostiene l'associazione animalista Animal Amnesty, nata dall'esperienza di Occupy Green Hill. "Finanziato l'istituto Mario Negri con un sociale bond".

Più informazioni su

(red.) Il gruppo Ubi Banca, realtà finanziaria nata dalla fusione tra la bresciana Banca Lombarda e la Beramasca Bpu, sostiene la vivisezione. Questo, almeno, è quello che sostengono i membri di Animal Amnesty, associazione animalista nata dall’esperienza legata alle iniziative contro Green Hill.
“UBI Banca”, ha spiegato una nota degli ambientalisti, “ha emesso a settembre dei “social bond” per finanziare un progetto di ricerca sulla malattia di Alzheimer dell’Istituto Mario Negri (presieduto dal prof. Silvio Garattini). Negli scorsi giorni Animal Amnesty, ha lanciato un’iniziativa di protesta attraverso un mail bombing che ha già visto inviare migliaia di email al gruppo bancario da altrettanti cittadini indignati per il comportamento della banca, e per il suo finanziamento a una realtà di vivisezione come l’istituto Mario Negri”.
Lunedì, quindi, il movimento, ha deciso di raggiungere la filiale Ubi di Piazza Paolo VI, la sede della vecchia Cab, dove è in programma un presidio per informare i clienti della banca di quest’iniziativa e di come i propri soldi sono usati dalla banca. Il presidio si tiene dalle 10,30 alle 13,30.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.