Quantcast

Del Bono: “Con il commercio per Brescia”

All'incontro con il Consorzio Brescia Centro il sindaco ha ribadito l'intenzione di coprire il buco di bilancio. Ma non mancheranno le iniziative a favore dei commercianti.

(red.) Nonostante l’eleganza del luogo non era un incontro galante quello ospitato lunedì dalla sala conferenze dell’Hotel Vittoria. Bensì l’incontro fra il sindaco Emilio Del Bono e i commercianti del Consorzio Brescia Centro. Anche di fronte ai negozianti il primo cittadino ha ribadito l’obiettivo fondamentale dei prossimi mesi per la Loggia: rimettere in ordine i conti. Solo successivamente ha sfruttato la propria carica di assessore al Commercio per ragionare schiettamente con la presidente del Consorzio Francesca Guzzardi.
Il sindaco ha sostenuto di aver investito nella riqualificazione e nella manutenzione, proprio in sostegno dei negozi della cttà.. Poi ha approfittato anche per esporre alcune novità. A novembre sul sito del Comune è prevista l’apparizione di un link dedicato al decoro urbano, grazie al quale i cittadini potranno fare segnalazioni. Entro Natale, invece, Del Bono ha detto che «piazza Vittoria sarà restituita alla città pedonalizzata e sarà completata la pedonalizzazione di piazza Loggia. Su piazza del Mercato abbiamo intenzione di chiudere le bancarelle poco funzionali e spesso chiuse con effetto sarcofago».
Altro impegno dell’amministrazione, la gestione della Polizia municipale, a cui affidare il compito di sanzionare i comportamenti incivili e rendere a portata di turista il centro storico. Dal canto suo, il Consorzio ha illustrato l’impegno a tutto campo,dalla calendarizzazione delle domeniche aperte – in tre giornate festive di negozi aperti, tra ottobre e novembre, con allestimento di postazioni, e  musica in giro nel centro – alle convenzioni ad hoc stipulate per i soci e alle iniziative di comunicazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.