Quantcast

Brescia, fine settimana con “sindrome da live”

Protagonisti del week end cittadino le esibizioni dal vivo. A sfidarsi a suon di chitarre e rullanti le programmazioni del Lio Bar, della Latteria Molloy e della Latteria Barone.

(red.) Che dire? Speriamo di non essere tacciati di “sindrome da live” se negli appuntamenti finesettimanali di spettacolo insistiamo sui concerti.
Ma con nomi del genere in cartellone è davvero difficile resistere e parlare d’altro. È da tempo che i locali di Brescia si stanno segnalando sulla scena nazionale per il loro interesse ad artisti di spessore, e sarebbe ingeneroso se non addirittura ingiusto, sottacere una tanto ricca offerta musicale.
Questa settimana, alla Latteria Molloy, al Lio Bar, alla Vecchia Praga e al Caffè Latteria Barone, si aggiunge il “Re-Fusion Festival” di Botticino (riedizione eteronima del vecchio “Botticino Tollera”).
Venerdì sera Bugo – al secolo Cristian Bugatti, cresciuto a Novara ed ora residente a New Delhi dopo un periodo a Milano – si presenta alla Latteria Molloy, alla Nave di Harlock in via MarzialeDucos2/b a Brescia-per proporre, con il suo trio ed in veste acustica, un «best of» dal vivo di una carriera che, oggi, fa sì chequesto artista sia considerato un precursore dell’ondata cantautorale degli anni zero. Per l’occasione Bugo riproporrà i brani più famosi della sua carriera: un vero BEST-OF LIVE! Ad aprire la serata Kamal, e dopo il concerto il dj in consolle sarà Mekis. (Apertura 20,30 , inizio spettacoli 21,30. Ingresso riservato ai possessori di tessera ARCI 2013 con contributo di 5 euro e da mezzanotte ingresso gratuito. Per info: www.latteriaartigianalemolloy.it).
Sabato, invece, alla Latteria la star è Daniele Groff, un italiano sui generis, innamorato del brit-pop, che da ormai da 15 anni lo ha consacrato anche nella scena musicale anglosassone, conquistando i cuori dei sudditi britannici. L’apice del successo Daniele Groff raggiunge  con Mornig, terzo singolo estratto dall’album “Mi accordo”, che gli vale il prestigioso JPF Music Awards nella categoria Best Pop Song, davanti ad artisti di calibro planetario. Di spalla, in apertura un bresciano di tutto rispetto Lina Voglio Ucciderti, pseudonimo perifrastico del cantautore bresciano Nicola Minessi che nel 2013 ha esordito con l’omonimo album. In chiusura la consolle si tinge di rosa con il duo Pulsalapussy, composto da Moira e Sara, due dj trasgressive e scatenate. A fronteggiare il palinsesto della Latteria Molloy ci pensa l’immortale “Lio Bar”.
Il locale di via Togni, per venerdì propone una serata a base di garage beat, con i Minnesota Voodoo Men, americani solo nel nome, in realtà con gli occhi a mandorla provenienti dalla cittadina del Sol Levante Tachicawa. Prima di loro, i gardesani Watang! A seguire dj set di Marco Obertini (ingresso libero). Sempre in città, il Vecchia Praga (in contrada Pozzo dell’Olmo 38) accoglie Charlie Cinelli, che, accompagnato da Andrea Bettini alla fisarmonica e alla seconda voce, torna a proporre, chitarra alla mano, il suo repertorio tra melodie, poesia e risate;inizioalle21,ingresso libero(per cenare, prenotazioni al 392.4601536 o allo 030.3750758; info@lavecchiapraga.it).
Il «Settembre in Blues» al Caffé latteria Barone (in viale Caduti del lavoro 89)prosegue invece con il blues di «Cek» Franceschetti; inizio alle 21, ingresso libero. A Botticino, in zona artigianale, è infine in programma il “Re-Fusion Festival”. Apertura alle 20 con The Dada Swingin’Club, a seguire Isaia & l’Orchestra di Radio Clochard e i Nunc Bibendum Est, la «storica» band ska bresciana capeggiata dallo stesso Isaia Mori e da Alfredo Andreoletti (poi fondatore dei 4 Axid Butchers).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.