Quantcast

Il Brescia espugna Terni per 2-1

Prima vittoria dopo un lungo digiuno per le rondinelle di mister Giampaolo che al Liberati superano la Ternana in uno scontro a fasi alterne.

Più informazioni su

(red.) Dopo 1002 giorni di digiuno il Brescia di Marco Giampaolo incassa il primo risultato utile della stagione contro la Ternana. L’allenatore abruzzese, a secco di vittorie dal (Catania-Brescia 1-0 in Serie A il 19 dicembre 2010), festeggia la vittoria per 2-1 al Liberati di Terni e, dopo tre pareggi, le rondinelle trionfano fuori casa.
Mentre nel primo tempo le squadre sembrano “studiarsi” e le azioni scarseggiano,  uniche occasioni dai tiri dalla distanza di Budel e Coletti, respinti da Brignoli, al 35′ Mitrovic atterra su Rispoli in piena area e l’arbitro Pairetto concede il rigore trasformato da Antenucci. Il Brescia non ci sta e trova il pareggio oltre i due minuti di recupero concessi con un’azione che prende le mosse da Kukoc a Scaglia, che mette in mezzo, con Mitrovic che segna la rete del pareggio.
In avvio di ripresa il sorpasso di Di Cesare, e la partita cambia, anche se il Brescia sbaglia molto e rischia, al 90’ , di essere raggiunto. Così non è e Giampaolo festeggia con i suoi un risultato che rafforza anche il morale della squadra.
Ternana-Brescia 1-2
Marcatori: 36′ rig. Antenucci; 47′ p.t. Mitrovic; 49′ Di Cesare
Ternana: Brignoli; Fazio, Masi, Lauro (79′ Nolè); Rispoli, Falletti (64′ Avenatti), N. Viola, Maiello, Bernardi; Antenucci, Litteri (58′ Ceravolo). (Sala, Ferronetti, Miglietta, Carcuro, Nolè, Meccariello, Paparusso). All.: D. Toscano.
Brescia: Cragno; Lasik, Freddi (75′ Camigliano), Di Cesare, Kukoc; Finazzi (84′ Benali), Budel, Coletti; L. Scaglia (46′ Grossi), Caracciolo, Mitrovic. (Arcari, Diouf, Mandorlini, Saba, Sodinha, Juan Antonio). All.: M. Giampaolo.
Arbitro: Pairetto (Nichelino)
Ammoniti: Scaglia, Bernardi, Freddi e Mitrovic

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.