A2A: Sila, «manutenzione rispetti legge»

Una delegazione calabrese del Movimento 5 Stelle ha preso parte alla conferenza dei servizi sullo svuotamento dei bacini che la multiutility lombarda vuole operare.

Più informazioni su

(red.) Una delegazione calabrese del Movimento 5 Stelle ha preso parte alla conferenza dei servizi, indetta dal A2A, la multiutility dei Comuni di Brescia e Milano, in merito allo svuotamento dei laghi della Sila. Erano presenti i parlamentari Francesco Molinari e Paolo Parentela, insieme agli attivisti Fabio Gambino, Vittorio Bruno e Dario Pelaggi.
Nel corso dell’incontro, il Movimento 5 Stelle, pur dichiarandosi d’accordo con la manutenzione degli invasi artificiali, operazione che non viene eseguita da più di trent’anni, precisa che sorveglierà che l’iter seguito sia quello previsto dalla legge a tutela del territorio e della sua vocazione turistica.
Gli attivisti 5 Stelle e i loro portavoce intendono solo esercitare, viene spiegato, chiedendo la partecipazione di tutti i cittadini, il controllo sul patrimonio della propria regione : ben venga il controllo delle dighe se questo coincide con una maggiore sicurezza per la popolazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.