Brescia saluta per sempre la bella Marilia

Ha lasciato giovedì mattina S. Eufemia il feretro della 29enne. L'autopsia smentisce il sesso del feto: sarebbe un maschio. Intanto proseguono le analisi dei Ris.

(red.) Addio Marilia. Il feretro della giovane brasiliana uccisa ha lasciato giovedì mattina alle 7,30 la Casa del Commiato di S. Eufemia a Rezzato per il Brasile, dove otterrà degna sepoltura.
A Brescia rimane solo una scia di amarezza e di sdegno, oltre allo strascico di indagini e pettegolezzi che spesso si confondono sulle pagine dei quotidiani. L’ultima (notizia o macabra indiscrezione che sia) sono gli avvocati di Grigoletto a darla: secondo i dati dell’autopsia, riferiti appunto dai legali dell’uomo, la creatura nel grembo della donna sarebbe stato un maschio e non una femminuccia. Lorenzo si sarebbe chiamato dunque, e non Vittoria. Marilia ancora non conosceva il sesso del figlio di cui era in attesa, da ciò l’indecisione nel nome. Oltre alle verità più macabre si cerca ora di far luce anche su ciò che della vicenda rimane ancora oscuro.
A Parma, i Ris dei Carabinieri continuano le indagini sui reperti raccolti in merito all’omicidio. Tuttavia non sono ancora emerse novità di rilievo; occorrerà attendere ancora qualche ora perché i sofisticati macchinari della scientifica rendano noto il responso sul dna e sulle impronte digitali rinvenute. Ad essere stato analizzato per ora è solo il pappagallo con cui sarebbe stato svitato il bullone del contatore del gas: nessuna traccia di sangue vi è però stata rinvenuta. Forse già domani i carabinieri, guidati dal tenente colonnello Giampiero Lago, renderanno nota dei risultati ottenuti. Per ora resta il tempo per un po’ di silenzio, per omaggiare il ricordo della giovane e concederle il riposo che, almeno ora dopo tanta violenza e  tanto clamore, merita di ricevere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.