Quantcast

Bonifiche, a Pianera e Vallosa soldi insufficienti

Le risorse stanziate dalla Regione per la messa in sicurezza delle due discariche contaminate da Pcb non bastano. Terzi: “Escludere i fondi dal Patto di stabilità”.

Più informazioni su

(red.) Arrivano, dalla Regione, i primi fondi per la bonifica delle aree dell’ ex discariche bresciane Pianera e Vallosa, rispettivamente, situate a Castegnato e Passirano.
Le risorse, fornite dal Governo e trasferite ai Comuni dal Pirellone, ammonterebbero a 450mila euro, per Passirano, e 400mila per Castegnato. A quest’ultimo, poi, andrebbero altri 200mila euro per lo studio necessario ad accertare l’effettivo livello di contaminazione da Pcb dell’area Pianera. In entrambi i Comuni franciacortini la tensione è alta. Già, perché i soldi “sbloccati” dalla regione saranno certo utili, ma sono troppo pochi. Sia a Passirano sia a Castegnato, infatti, il progetto per la messa in sicurezza definitiva dell’area è bell’è pronto, ma i fondi, temono le Amministrazioni, non basteranno.
Per risanare la Pianera e la Vallosa, infatti, la cifra necessaria si aggirerebbe introno ai 5milioni di euro. Fondi di cui, al momento, non si ha traccia. L’assessore regionale all’Ambiente Claudia Terzi, in una nota, ha spiegato che le difficoltà dei Comuni a richiedere alla Regione le risorse già disponibili per gli interventi sulle discariche, sono dovute ai vincoli del Patto di Stabilità. Secondo l’assessore Terzi, infatti, i fondi stanziati per le opere di bonifica andrebbero esclusi dai vincoli, in modo da poter essere utilizzati immediatamente.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.