Ciliverghe, un milione per la ex-discarica

Tanto ha stanziato la Regione per sostenere alcuni progetti per la post-gestione di quelle che hanno cessato l'attività. I lavori dovranno concludersi entro 36 mesi.

Più informazioni su

(red.) Due milioni di euro divisi equamente per due progetti per la “post-gestione” di discariche che hanno cessato l’attività.
Un milione di euro, dunque, arriverà dalla Regione Lombardia alla provincia di Brescia, a Mazzano, per la discarica di Ciliverghe. L’altro milione andrà per la discarica del Rio Zender dei Comuni di Filago, Madone e Bottanuco (Bg), tramite il Consorzio ATS (Ambiente, territorio, Servizi). «Questi contributi – commenta l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo Sostenibile Claudia Maria Terzi – vengono concessi per andare a porre rimedio ai danni che potrebbero essere creati da discariche progettate secondo criteri validi all’epoca della loro realizzazione, ma che oggi non rispondono più agli standard ambientali definiti dalla norma. Quantomeno, sappiamo che le poche discariche in attività, progettate secondo criteri più adeguati, non ci lasceranno queste spiacevoli e costose eredità».
Il progetto del Comune di Mazzano (che ha un costo complessivo di 5.065.000 euro) interverrà su una discarica di rifiuti urbani di notevoli dimensioni che ha dato problemi sia di percolato che di biogas, che ora si prevede di trattare in un sito prevenendo situazioni più critiche in futuro.
I contributi vengono assegnati in base ai criteri del “Bando di sostegno regionale per l’assegnazione di contributi a enti pubblici per interventi su discariche cessate o in fase di post-gestione”. I lavori dovranno concludersi entro 36 mesi.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.