Tremosine, “riparte” la centrale idroelettrica

Dopo la “ristrutturazione”, riapre l'impianto di Enel Green Power nella Val di Brasa. Più sicura ed efficiente, la struttura continuerà a fornire energia pulita e lavoro.

Più informazioni su

(red.) A Tremosine, dopo alcuni mesi di inattività,  la vecchia centrale idroelettrica di Brasa, attiva dal 1942 per conto della Società Elettrica Bresciana, è rientrata in funzione giovedì 27 giugno.
I lavori, partiti il 19 novembre 2012 grazie ad un investimento di 650mila euro, hanno fatto sì che la centrale potesse essere rimodernata e messa in sicurezza. All’inaugurazione hanno partecipato il sindaco di Tremosine, Diego Ardigò,  il responsabile dell’unità territoriale lombarda di Enel Green Power Corrado Coletta e l’assessore della Provincia di Brescia alle attività produttive Giorgio Bontempi.
L’impianto è ora in grado di soddisfare il fabbisogno energetico medio annuo per 3500 famiglie e di evitare l’emissione di 4600 tonnellate di anidride carbonica nell’ambiente, cosa che avverrebbe, invece, se l’energia venisse prodotta con combustibili fossili.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.