Quantcast

Giunta, le deleghe degli assessori di Del Bono

L'urbanistica a MIchela Tiboni, l'ambiente va a Fondra. Ma il sindaco si tiene commercio, sport, Expo 2015 e società partecipate.

(red.) Annunciate le deleghe della giunta di Emilio Del Bono.
Durante la presentazione presso il coro delle Monache in Santa Giulia, sono state comunicate le competenze dei singoli assessori: a Laura Castelletti il ruolo di vicesindaco con delega alla Cultura; a Marco Fenaroli Casa e Partecipazione; a Gigi Fondra, Ambiente e Protezione civile; a Federico Manzoni, Mobilità e Servizi istituzionali; a Roberta Morelli, Scuola e Giovani; a Valter Muchetti, Lavori pubblici, Rigenerazione urbana e Sicurezza; a Paolo Panteghini, Bilancio; a Felice Scalvini, Persone e Sanità; a Michela Tiboni, Urbanistica e Pianificazione per lo sviluppo sostenibile.
Il sindaco Del Bono terrà invece per sè alcune deleghe strategiche per la città: Commercio (c’è una grave crisi che sta decimando soprattutto gli esercenti delle periferie), Sport (con il nodo dello stadio calcistico e del palazzetto dello sport da ristrutturare), Expo 2015 (strategico il rapporto con Milano per lo sviluppo nei prossimi due anni) e Società partecipate (con il problema della governance e del futuro rinnovo del consiglio di A2A). Sulla questione Pcb e delle bonifiche collegate alla vicenda Caffaro, Del Bono lavorerà invece in tandem con Fondra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.