Quantcast

Venerdì nero, a rischio trasporto locale e aerei

Indetta da Usb un' agitazione sindacale di 24 ore su tutto il territorio nazionale, con modalità differenti a livello regionale e provinciale. Possibili disagi nel bresciano.

Più informazioni su

(red.) Si svolge anche a Brescia, lo sciopero mezzi pubblici indetto da Usb per venrdì 14 giugno in tutto il paese.
“Lo sciopero nazionale di 24 ore nel trasporto pubblico locale, dei naviganti, del personale di terra Alitalia, dei lavoratori della Sea, negli aeroporti di Milano Linate e Malpensa, e di quelli della societa’ AdF all’aeroporto di Firenze”. E’ quanto spiega il sindacato in una nota.
“Vertenze con problemi e rivendicazioni diverse trovano un denominatore comune nella lotta contro il degrado complessivo del sistema dei trasporti del nostro Paese, causato dai tagli di bilancio, da piani industriali fallimentari, da privatizzazioni disastrose, dalla cronica mancanza di una politica nazionale del comparto”, afferma ancora l’Usb che “rivendica una politica di trasporti che garantisca il mantenimento e il rilancio del carattere pubblico delle compagnie e societa’; la compatibilita’ sociale e ambientale come servizio essenziale al Paese; la sicurezza dei mezzi per chi viaggia e chi lavora; l’efficienza e l’intermodalità per offrire nuove opportunità agli utenti e buona e sana occupazione per i lavoratori”.
In città a Brescia potrebbero esserci disagi per tutta la giornata. APAM garantisce il servizio dalle ore 6.00 alle ore 9.00 e dalle ore 12.00 alle ore 15.00. Ulteriori informazioni possono essere richieste al numero verde dell’Azienda 800/821194 (da fisso) al n. 0376 230339 (da cellulare) o ai seguenti uffici aziendali:  biglietteria di Mantova 0376-230346; centralino aziendale 0376-2301; ufficio di Brescia 030-42128.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.