Quantcast

Del Bono: “Voglio essere il sindaco di tutti”

"I bresciani mi hanno votato perchè sono persone concrete", ha detto il neosindaco. "La città aveva voglia di cambiare amministrazione dopo 5 anni deludenti".

Più informazioni su

(red.) “Spero di poter essere il sindaco di tutti. I bresciani mi hanno votato perchè sono persone concrete”. Lo ha detto Emilio Del Bono, nuovo sindaco Pd di Brescia dopo un quinquennio a guida Pdl.
Del Bono ha incassato il 56,53 per cento dei voti contro i 43,47 del primo cittadino uscente, Adriano Paroli. Già definite le priorità da cui rinnovare la citta’: “Ripartirò dall’ambiente, dalle politiche sociali e dalla riqualificazione urbana”, ha specificato, senza trascurare di lanciare un segnale distensivo allo sconfitto Paroli: “Tutti gli ex sindaci sono risorse per Brescia”.
“La città aveva voglia di cambiare la guida dell’amministrazione dopo 5 anni deludenti e quindi c’era una grande attesa, anzi una fiducia enorme che bisognerà ripagare”, ha detto il neo sindaco di Brescia Emilio Del Bono intervistato nello speciale TgLa7 condotto da Mentana.
“In sede nazionale non ci hanno aiutato per un tratto di strada anzi hanno complicato il cammino”, ha affermato riferendosi alla situazione del Pd e al sostegno ricevuto da parte di Matteo Renzi, “e quindi ho fatto una scelta netta e chi è venuto qui erano tutti sindaci, percé se la politica vuole ricostruirsi deve ripartire dalle autonomie locali, da un processo che dal basso verso l’alto e non c’è altra strada”. E sul futuro di Renzi come possibile candidato premier ha commentato: “Renzi ha una grande carisma, è un leader che buca l’attenzione, intorno a lui c’è un’attesa enorme, ma ci sono altre figure belle che hanno fatto esperienze locali e hanno molto da dire, come Zingaretti”. E ha concluso: “Il berlusconismo in crisi ma il paese ancora non ha trovato un punto di equilibrio e chi riuscirà a ricomporre la fiducia tra i cittadini e la politica avrà vinto la partita”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.