Gardone, se l’Eden è un inferno di cemento

Sette ville di lusso sono in costruzione sulla collina che sale verso San Michele. Un progetto per "super ricchi", che sta modificando l'aspetto del territorio gardesano.

(red.) Sette ville di lusso stanno per vedere la luce sulla collina ex Montedison (quella che sale verso san Michele) a Gardone Riviera, nel bresciano.
Il cantiere, come riferisce il Corriere della Sera, si estende per un’ampiezza pari a 11 campi da calcio. Il progetto si chiama “Villa Eden” e se costituirà un paradiso per i fortunati possessori delle abitazioni (costo medio 10 milioni di euro), non lo sarà di certo per il paesaggio gardesano, violentato da questo intervento edilizio.
Titolare dell’intervento è il 35enne austriaco Renè Benko, della Signa Holding che ha riconverito il progetto iniziale, che prevedeva la realizzazione di un resort da 140 appartamenti per un totale di 40 mila metri cubi, forte di due vittorie al Tar contro i ricorsi della Soprintendenza, ha dimezzato le cubature, puntando a poche dimore per “super ricchi”.
L’aspetto architettonico è stato curato da  nomi celebri come quelli di Matteo Thun, David Chipperfield, Richard Meier e Atp Sphere. Ogni villa avrà un’area di 500metri quadrati e, secondo le intenzioni, sono previsti impianti ecosostenibili  come il fotovoltaico e ripristino ambientale con piantumazioni.
Sarà. Intanto però i camion che fanno la spola sulla collina hanno causato non pochi disagi ai residenti, tanto che il sindaco ha imposto alla ditta di effettuare un percorso alternativo per raggiungere i cantieri.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.