Quantcast

Rodengo, fumata nera: “Esclusa presenza Pcb”

Questa la relazione dell'Arpa che ha tuttavia presentato un esposto per la mancata tempestiva segnalazione e per il supero dei limiti di legge delle emissioni.

(red.) Secondo l’Arpa la fumata nera dalla centrale biomasse di Rodengo Saiano (Brescia) “non è attribuibile a una conduzione errata dell´impianto, ma è derivata da un preciso guasto tecnico di carattere costruttivo della caldaia. Inoltre, in considerazione delle specifiche tecniche e della sicurezza degli oli diatermici in commercio, si esclude la presenza di Pcb”.
La relazione dell’Agenzia regionale per l’ambiente, dunque, collima con la versione fornita da Franciacorta Rinnovabili, azienda che gestisce l´impianto al Paradello.
I tecnici dell´Arpa hanno presentato un esposto alla magistratura per la mancata tempestiva segnalazione e per il supero dei limiti di legge delle emissioni.
L’episodio si è verificato sabato 6 aprile e, secondo Franciacorta Rinnovabili, “verso le 14,30 il sistema di controllo dell´impianto ha segnalato un´ anomalia della combustione. In quel momento l´impianto funzionava al massimo regime alimentato da biomassa legnosa vergine ed era presidiato da un tecnico”. L’impianto, a seguito dell’anomalia riscontrata, è stato spento e, alle 19, è sopraggiunto il “blocco di emergenza” che ha consentito la messa in sicurezza dell’impianto.
Il Comitato “no centrale” di Rodengo è atteso questo mercoledì pomeriggio dal sindaco per chiedere che la Provincia intervenga per una rivalutazione dell’autorizzazione, e perché venga  sospeso, temporaneamente, il funzionamento dell’impianto a biomasse.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.