Elezioni, al centrodestra 186 comuni bresciani

Il risultato elettorale, sia per le Politiche sia per le Regionali, segna la netta preferenza verso la coalizione di centrodestra. Il picco a Castelcovati con il 65,4% dei voti.

(red.) Chiusi i seggi, archiviate le schede elettorali, si può tracciare un bilancio sull’andamento del voto in provincia di Brescia nelle Politiche del 24 e 25 febbraio.
Come hanno votato i paesi bresciani? Con molte differenze, alcune anche abissali. Per esempio, a Castelcovati, la netta maggioranza delle preferenze sono andate al centrodestra, con il 65,4% al Senato, il 63,1% alla Camera, e dil 70,1% di voti a Roberto Maroni in Regione. Sopra il 60% anche Roccafranca, Trenzano, Corteno Golgi, Prestine, Preseglie. Comuni che hanno votato per il centrosinistra sono invece Saviore con un 59% di preferenze andate ad Ambrosoli, 50,3% alla Camera, 52,9% al Senato. Il candidato del centrosinistra in Regione ha ottenuto il maggior numero di schede anche a Barghe, Bovezzo, Cedegolo, Cellatica, Cerveno, Cevo, Collebeato, Fiesse, Gardone Valtrompia, Gussago, Lavenone, Longhena, Ome, Paderno Franciacorta, Paisco, Provaglio d’Iseo, Roncadelle, Saviore, Villachiara. Ma si tratta solo di 19 municipalità su 205. In 14 dei suddetti Comuni è poi prevalso il voto per la coalizione di centrosinistra alla Camera.
Maroni è stato poi scelto dal 60,8% degli elettori residenti ad Adro (non a caso comune sostenuto da una Giunta guidata dal leghista Oscar Lancini), ma a Preseglie va il record assoluto per l’ex ministro dell’Interno che ha conquistato ben il 68,3% delle preferenze.
Nei comuni sopra i 15mila abitanti, come Desenzano (guidato da una Giunta di centrosinistra) ha prevalso ancora il voto per il centrodestra: per le Regionali Maroni si è aggiudicato il 44,4%, e, alla Camera e al Senato, la coalizione ha prevalso con il 36,2 e il 38,2%dei voti Anche a Palazzolo medesimo scenario: nel comune retto dal centrosinistra, le preferenze dei cittadini sono andate a Maroni con il 51,2%.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.