Quantcast

Brescia bello ma sprecone, 2-2 a Grosseto

Le Rondinelle, due volte in vantaggio, si sono fatte raggiungere per due volte dalla formazione toscana. Per i biancoblu in rete Caracciolo su rigore e Scaglia.

(d.s.) A Grosseto il Brescia calcio si fa recuperare dopo essere passato in vantaggio per ben due volte ed è costretto ad accontentarsi del pari con l’ultima in classifica. Calori deve rinunciare allo squalificato Budel e schiera Bouy sin dal primo minuto, con Scaglia e Lasik sulle laterali alla ricerca del cross giusto per il duo d’attacco Corvia-Caracciolo.
Partita che parte in discesa per le Rondinelle: dopo soli 30 secondi Olivi affossa Corvia, calcio di rigore. Caracciolo si incarica del penalty, tiro di potenza e palla nel sacco. Il Grosseto si scuote: ci prova con un colpo di testa centrale di Obodo controllato da Arcari, e poi con un rasoterra sul primo palo di Antonazzo che costringe l’estremo difensore bresciano alla parata di piede. Al 14’ arriva il pari, che era nell’aria, grazie ad un colpo di testa di Sforzini che anticipa de Maio ed infila l’angolino sinistro.
Quattro minuti dopo il Brescia passa nuovamente: Bouy pesca Scaglia dalla destra che al volo sigla l’1-2. Neanche il tempo di festeggiare che la difesa bresciana si fa infilzare per la seconda volta. Olivi, sulla punizione di Rolando, viene lasciato completamente libero di colpire di testa e segnare. E’ ancora Scaglia a prendere per la mano il Brescia ma il suo tiro viene neutralizzato da una splendida parata di Lanni.
L’ultimo guizzo è dei toscani ma il tiro dalla distanza dell’ex Lanzafame viene parato da Arcari. Al 4’ della ripresa è sempre Scaglia a vedersi respinto l’ennesimo tentativo da Lanni. Per il resto si registrano un salvataggio di Stovini su Sforzini ed una punizione di Quadrini al 43’ che si stampa sulla traversa. Risultato finale 2-2.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.