Quantcast

Sequestro da 700mila euro per Brunello

L'ex ad di Artematica nell’occhio del ciclone per la vicenda dei biglietti gonfiati nelle mostre al museo di Santa Giulia. Il giudice ha voluto garantire Brescia Musei.

(red.) Beni sequestrati per un valore di 700mila euro ad Andrea Brunello, ex amministratore delegato di Artematica  (società ora messa in liquidazione) nell’occhio del ciclone per la vicenda dei biglietti gonfiati nelle mostre al museo di Santa Giulia a Brescia.
E’ questo l’ultimo capitolo del caso Matisse, deciso dal tribunale di Brescia che ha deciso il sequestro conservativo di beni nell’ambito della causa per accertamento di responsabilità civile avviata da Brescia Musei nei confronti dell’ex ad.
Il giudice Gianluigi Canali ha in questo modo voluto garantire la Fondazione, che ha un credito di 550mila euro nei confronti di Artematica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.