Quantcast

Longhena, chiazze d’olio nel Vaso Fiume

Lo sversamento illecito avvistato a nord dell'abitato. Difficile risalire alla fonte dell'inquinamento. Episodi analoghi anche nel passato e, sempre, di domenica.

(red.) Ancora sversamenti illeciti, e, di nuovo, corsi d’acqua bresciani che soffrono dell’inquinamento prodotto da chi li utilizza per “liberarsi” di sostanze tossiche senza effettuare le procedure regolamentari.
E’ accaduto a nord dell´abitato di Longhena nel torrente che prende il nome di Vaso Fiume.
A notare le chiazze oleose che galleggiavano a pelo d’acqua alcuni residenti di via Marconi, i quali hanno subito dato l’allarme.
Un fenomeno già verificatosi in passato e, sempre, come hanno riferito i testimoni, nelle giornate di domenica. Difficile risalire alla fonte dell’inquinamento. Nel pomeriggio, poi, le macchie d’olio erano scomparse.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.