Quantcast

Brescia, smog: già i primi esuberi da Pm10

Mercoledì tre centraline Arpa (Broletto, Villaggio Sereno e Sarezzo) hanno segnato valori oltre il limite di legge. E in Loggia si pensa alle domeniche ecologiche.

(red.) I riscaldamenti possono essere accesi da questo lunedì, ma a Brescia si vive già una pre-allerta polveri sottili.
Mercoledì scorso tre centraline Arpa (Broletto, Villaggio Sereno e quella di via Minelli a Sarezzo) hanno segnato valori di Pm10 oltre il limite di legge (rispettivamente: 66 microgrammi per metro cubo di Pm10, 64 e 54). Venerdì, in Broletto, la situazione si è ripetuta con un valore di 52 microgrammi, oltre la soglia di attenzione fissata a 50 microgrammi per metro cubo d’aria.
Per fare fronte all’imminente e ciclico problema delle polveri sottili, che aumentano in inverno con l’attivazione degli impianti di riscaldamento, in Loggia starebbero già pensando alle domeniche ecologiche, che potrebbero partire dal prossimo mese di novembre. Questo anche se le concentrazioni di inquinanti restassero sotto la soglia.
Il 22 ottobre è in programma l’incontro tra comune capofila (Brescia) e amministrazioni dell’hinterland e provincia per discutere l’eventuale provvedimento da allargare oltre i confini della città.
Certo è che il problema dello smog non ha mai (finora) trovato azioni unificate tra il capoluogo e il resto del territorio provinciale. Basti pensare al balletto dello scorso anno quando, sebbene fosse stato siglato un protocollo specifico (datato 28 ottobre 2011) che prevedeva, in caso di prolungato superamento dei limiti, prima il blocco domenicale delle auto (mai avvenuto) e poi le targhe alterne (applicate a singhiozzo), c’è da aspettarsi che anche per l’attuale stagioen invernale la situazione non sarà di facile gestione.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.