In Loggia la resa dei conti sull’ affaire mostra

Dalle 14 si riunisce il Consiglio comunale nel quale si dicuterà delle responsabilità politiche di Paroli ed Arcai sulla vicenda dei biglietti gonfiati da Artematica.

Più informazioni su

    (red.) Il caso Matisse torna in aula consigliare. Questo pomeriggio dalle 14, in Loggia, si tiene infatti la seduta del Consiglio comunale nella quale, dopo che la Siae ha rivelato che i biglietti della mostra a Brescia sono stati 124mila invece del 248mila dichiarati da Artematica, sindaco ed amministratori della Giunta verranno “interrogati” nuovamente sulla vicenda.
    Il Partito democratico torna a chiedere le dimisisoni dell’assessore alla Cultura Andrea Arcai, dimissioni precedentemente rimandate al mittente (sebbene con una “tiratina d’orecchi dal parte del sindaco Adriano Paroli al collega di Giunta), dal primo cittadino.
    Ad Arcai viene contestata la gestione della vicenda, in particolare le prime dichiarazioni che l’assessore fece, quando su Facebook il caso scoppiò a seguito della pubblicazione, da parte di Rocco Vergani del Pd, di una foto della matrice di un tagliando, in difesa della società trevisana guidata da Andrea Brunello.
    E mentre la Procura ha aperto un fascicolo per truffa (al momento non risulta vi siano iscritti nel registro egli indagati), lo scontro politico sembra riaccendersi in aula. Emilio Del Bono, capogruppo democratico in Loggia,  vuole accertare le responsabilità politiche di Paroli nello scottante affaire, mentre l’Udc  ha avanzato la proposta di una commissione d’inchiesta sulle grandi mostre, comprese quelle organizzate da Goldin.
    Anche la Lega Nord, in prima istanza, con il capogruppo Nicola Gallizioli, aveva chiesto di fare luce sul caso.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.