Quantcast

Impianto ceneri, nuova collocazione in via Malta

L'impianto per lo smaltimento delle ceneri del termovalorizzatore sorgerà accanto alla struttura di A2A. Lo ha confermato l'assessore all'Ambiente Vilardi.

(red.) Il nuovo impianto di smaltimento ceneri del termovalorizzatore di A2A? E’ tramontata definitivamente, dopo una ridda di polemiche, l’ipotesi di collocarlo a Buffalora e, in un quartiere cittadino già provato dalla presenza di numerosi impianti industriali che producono inquinamento ambientale, verrà probabilmente collocato in via Malta, accanto alla sede dell’inceneritore di Brescia.
Questa la novità emersa nel corso del Consiglio comunale che si è tenuto in Loggia nel pomeriggio di lunedì.
A confermarlo, in risposta all’interrogazione sul tema presentata dal consigliere Fabio Capra (Pd), è stata l’assessore all’Ambiente, Paola Vilardi che, in una nota inviata a Regione Lombardia, ha specificato che nonostante l’impianto previsto sia tecnologicamente avanzato, l’iniziale collocazione a Buffalora non risulta idonea.
Aprica, dal canto suo, ha spiegato Vilardi, ha  già ufficialmente ritirato l’ipotesi di situare l’impianto nella zona est della città.
Donatella Albini di Sel è intervenuta sulla questione chiedendo all’amministrazione di fare luce sulle conseguenze derivanti dal black out dello scorso 8 agosto alle linee dell’inceneritore, guasto che ha provocato la fuoriuscita dall’impianto di una densa nube nera, su cui anche la Procura di Brescia ha deciso di vederci chiaro, aprendo un fascicolo in merito.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.