Quantcast

I leoni del Vantiniano tornano a brillare

Restituiti all’originario splendore i leoni del Gandolfi posti all'ingresso della chiesa di San Michele. Il restauro (a costo zero) realizzato da un laureando in Beni Culturali.

(red.) Restaurati e restituiti all’originario splendore i leoni del Gandolfi collocati al cimitero Vantiniano di via Milano a Brescia.
A svolgere l’importante lavoro, durato sei mesi  e a costo zero per la casse della Loggia, uno studente egiziano iscritto all’università di genova, Wessam Elkholy, che ha così realizzato la sua tesi di laurea in restauro di Beni Culturali con l´utilizzo della tecnica del laser.
Ad offrire l’utilizzo gratuito della strumentazione tecnica l´azienda Irides di Busto Arsizio che ha sponsorizzato l’intervento.
I due grandi leoni di gusto neoclassico che “dormono” ai lati dell’ingresso della chiesa di San Michele, nel camposanto monumentale, realizzati in marmo bianco di Botticino, erano anneriti per l’anidride solforosa proveniente dalle fonderie e per gli effetti delle piogge acide.
“Oggi”, ha affermato l’assessore ai lavori pubblici del Comune Mario Labolani, “date le difficoltà, soluzioni di sinergica collaborazione come questa sono la risposta perfetta per prenderci cura del nostro patrimonio. Con lo stesso spirito di dedizione ed inventiva ora interverremo sulla statua di Arnaldo e lo storico Bue d’oro di via Trieste. Sempre grazie al sistema delle sponsorizzazioni, presto torneranno ad offrirsi alla cittadinanza alcune fontane di cui i Lions hanno scelto, con noi, di prendersi cura. Grazie a strumenti e soluzioni come queste le comunque limitate risorse del Comune potranno essere destinate ad attività sociali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.