Quantcast

A Buffalora “strane” trivellazioni nei campi

Nei terreni al confine con Castenedolo effettuati alcuni carotaggi. I residenti sospettano possano essere i lavori preparatori alla discarica Castella.

(red.) “Strane” lavorazioni a Buffalora (Brescia), al confine con il territorio di Castenedolo. Nei campi sono stati effettuati dei carotaggi, “fino a 40 metri di profondità” come riferisce Gabriele Avalli del Codisa che ha interrogato alcuni geologi.
Trivellazioni che hanno suscitato nei residenti il sospetto che possa trattarsi di scavi preparatori per il progetto della discarica Castella, un sito per il conferimento di rifiuti non pericolosi che dovrebbe sorgere a Rezzato, e che fa capo alla Castella Srl.
Un impianto per il quale è stata inoltrata alla Provincia la richiesta di Autorizzazione integrata ambientale, mentre in regione è al vaglio la Via (Valutazione di impatto ambientale).
Ma né dalla Provincia né dalla stessa società sono arrivate conferme in merito a lavori sul sito di conferimento. Perché le trivellazioni allora? Il mistero resta ed inquieta i cittadini di Buffalora.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.