Quantcast

Sisma, Protezione civile bresciana in campo

L'assessato provinciale ha presentato il bilancio degli interventi a San Giacomo delle Segnate, nel Mantovano, comune colpito dal terremoto del maggio scorso.

(red.) Bilancio, presso l’Assessorato alla Protezione Civile della Provincia di Brescia, dell’attività svolta presso il campo allestito e chiuso nei giorni scorsi a San Giacomo delle Segnate (Mantova) dalla Protezione Civile Bresciana ed analisi delle iniziative che verranno intraprese per affrontare il dopo terremoto nei territori mantovani.
Superata la fase dell’emergenza, domenica 8 luglio, il campo dove operava la Protezione Civile Bresciana ha chiuso, a fronte di circa 300 sfollati che verranno ospitati nel rimanente campo di Moglia o presso strutture alberghiere.
L’assessore alla Protezione Civile della Provincia di Brescia, Fabio Mandelli, ha presentato i numeri del campo di San Giacomo delle Segnate: “Il 29 maggio, scorso dopo l’ultima forte scossa in provincia di Mantova, siamo stati chiamati ad allestire e coordinare un campo presso il comune di San Giacomo delle Segnate. Il campo è rimasto aperto fino all’8 luglio scorso, ospitando una media di 250 ospiti al giorno. I gruppi di Protezione Civile bresciana sono stati impegnati principalmente alla gestione della mensa per la preparazione dei pasti; sono stati 100 i volontari intervenuti con turnazione (di 11 gruppi provinciali), 3 funzionari della Provincia di Brescia e 17.130 i pasti distribuiti”.
“L’ennesima dimostrazione”, ha detto  Mandelli, “del funzionamento del sistema della Protezione Civile della Provincia di Brescia: tanti i volontari che sono stati impegnati presso il campo di San Giacomo delle Segnate, ma molti di più sono quelli che sarebbero voluti intervenire. Il ringraziamento più grande deve andare a tutti loro, per la preparazione e la disponibilità quotidiana. Terminata la fase dell’emergenza ci dedicheremo a quella della ricostruzione; l’appello a tutti i cittadini bresciani, che volessero dare una mano ai terremotati, è proprio quella di indirizzare gli aiuti nella raccolta fondi per la ricostruzione nel comune di San Giacomo delle Segnate”.
“Lunedì prossimo”, ha concluso l’assessore bresciano, “sarò impegnato personalmente in una riunione con gli assessori provinciali alla Protezione Civile della Regione, per fare il punto della situazione e definire le prossime iniziative da intraprendere per affrontare il dopo terremoto”.
[nggallery id=43 template=dop-wall-grid-gallery]

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.