Quantcast

Anguille al Pcb, divieto prorogato per un anno

Ancora 12 mesi di stop alla compravendita degli esemplari ittici del Lago di Garda. Lo ha deciso il ministero della Salute che ha allungato i tempi dell'ordinanza.

Più informazioni su

(red.) E’ stato prorogato di un anno il divieto di compravendita delle anguille provenienti dal lago di Garda.
L´ordinanza, emessa dal Ministero della salute il 17 maggio del 2011, è stata allungata per altri 12 mesi.
Dai controlli di prassi effettuati sui campioni ittici prelevati dal Benaco, sia sulla sponda veronese che su quella bresciana, nell’autunno del 2010 era emerso che ben il 38,5% delle anguille (e solo per questa specie) presentava una contaminazione da Pcb superiore ai livelli consentiti.
Da qui lo stop alla messa in vendita  delle anguille provenienti dal lago di Garda destinate all´alimentazione umana e, a seguire, i divieti anche per i pescatori professionisti o sportivi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.