Quantcast

Pd: “E’ Del Bono il nostro candidato sindaco”

Il gruppo consiliare in Loggia incorona il capogruppo come sfidante del primo cittadino uscente di Brescia Adriano Paroli. Non firmano Bazoli e Bragaglio.

(red.) Il Partito Democratico di Brescia apre ufficialmente il dibattito sul candidato sindaco. Lo fa con una lettera del gruppo consiliare in Loggia che propone Emilio Del Bono come sfidante di Adriano Paroli. i consiglieri comunali quasi al completo (mancano le firme di Claudio Bragaglio e Alfredo Bazoli) hanno dato l’ufficialità a una notizia nell’aria già da tempo che, sicuramente, sbloccherà una serie di questioni non solo interne al partito ma per tutto il centrosinistra.
“Il gruppo del Partito Democratico del comune di Brescia”, si legge nella lettera inviata alla stampa, “dopo aver affrontato tutte le principali questioni amministrative, dalle difficoltà di bilancio al rilancio di A2A, dall’emergenza abitativa ai tagli dei servizi sociali, dal tema ambientale alla sicurezza, alle quali la giunta Paroli non è in grado di far fronte, ha affrontato i temi politici legati alle elezioni amministrative del 2013”.
“il Gruppo”, prosegue il testo, “invita il segretario cittadino Giorgio De Martin a mettere all’ordine del giorno della prossima assemblea cittadina, in programma il prossimo 24 maggio, l’indicazione del “candidato sindaco” del Pd alle elezioni amministrative 2013 di Brescia; esprime con determinazione la volontà di costruire un nuovo e diverso governo della città; sottolinea l’efficacia e la serietà di una posizione, quella del Pd, caratterizzata da una critica alla giunta Paroli sempre associata a proposte alternative; giudica qualificata e autorevole la guida del gruppo svolta da Emilio del Bono; considera maturo il tempo di una iniziativa dei democratici volta a coinvolgere tutte le forze politiche, sociali, civiche e ambientaliste, che condividono un severo giudizio sull’operato della giunta Paroli; propone agli organi del Partito, quale “Candidato Sindaco”, Emilio Del Bono, persona dialogante e costruttiva, capace di coinvolgere più soggetti nella definizione di un’autorevole alternativa al centrodestra da presentare al giudizio degli elettori di Brescia  propone un fitto calendario di iniziative per spiegare alla Città, unitamente ai Consiglieri di Circoscrizione, le incapacità e gli errori della Giunta Paroli, per offrire soluzioni e raccogliere il disagio e il parere dei cittadini”.
Gli incontri si svolgeranno in tutti i quartieri, con il coordinamento dei circoli del Pd. I firmatari del documento sono Aldo Boifava, Aldo Rebecchi, Alberto Martinuz, Carla Bisleri, Fabio Capra, Federico Manzoni, Giuseppe Ungari, Luigi Gaffurini, Valter Muchetti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.