Quantcast

Lunedì il Carroccio licenzierà Rizzi

Secondo indiscrezioni i vertici regionali del partito sarebbero pronti a chiedere alla fedelissima di Bossi di farsi da parte. Altrimenti le deleghe le verranno tolte d'ufficio.

Più informazioni su

(red.) Lunedì potrebbe essere il giorno della resa dei conti per l’assessore regionale Monica Rizzi. Secondo alcune fonti interne alla Lega Nord, i vertici regionali del partito chiederanno all’assessore bresciano con delega allo Sport e ai Giovani di farsi da parte.
Negli ultimi giorni erano circolate sempre più insistenti le voci di una richiesta di dimissioni da parte del Carroccio per la fedelissima di Umberto Bossi, ma finora Rizzi era rimasta al suo posto rispedendo al mittente le illazioni. Anche uno scambio di battute sulla guida del partito affidata a Roberto Maroni non era stato sufficiente a farla vacillare. Ora, però, i vertici del Carroccio sarebbero intenzionati a porre fine a questo capitolo. E se Rizzi non dovesse acconsentire a fare un passo indietro, sarebbe già pronta la revoca delle sue deleghe in Regione.
Non a caso la notizia è trapelata nel giorno dell’incontro fra il governatore Roberto Formigoni e Roberto Maroni. La politica camuna, sempre secondo quanto si è appreso, sarebbe l’unico esponente leghista della giunta lombarda a cui verrà chiesto di farsi da parte. Quasi sicuramente al suo posto entrerà una donna, collega di partito. Blindata appare invece la posizione dell’assessore alla Sanità, Luciano Bresciani, il medico di Umberto Bossi, che le indiscrezioni dell’ultima settimana davano invece come “sotto osservazione”.

 

I vertici della Lega Nord sono intenzionati a sostituire l’assessore lombardo allo Sport, Monica Rizzi. Lo si apprende da fonti del Movimento. Alla Rizzi, vicina alla famiglia Bossi e indagata per un presunto dossieraggio a favore della candidatura di Renzo, verranno chieste le dimissioni altrimenti le potrebbero essere revocate le deleghe. La decisione, secondo le stessi fonti, sara’ formalizzata lunedi’ alla riunione del gruppo.
Una sostituzione all’assessorato allo Sport sarebbe nel segno del cambio di passo che la Lega, dopo l’avvio delle inchieste giudiziarie sull’utilizzo dei rimborsi elettorali del partito, sembra intenzionata a imprimere anche in Regione Lombardia, dove e’ in maggioranza con il Pdl. Le indiscrezioni sul futuro di Monica Rizzi si sono consolidate dopo l’incontro di stamani fra il presidente della Giunta, Roberto Formigoni, e Roberto Maroni, uno dei triunviri alla guida del Carroccio.
Rizzi, sempre secondo quanto si e’ appreso, sarebbe l’unico esponente leghista della Giunta della Lombardia a cui verra’ chiesto un passo indietro. Quasi sicuramente al suo posto entrera’ una donna, collega di partito. Blindata appare invece la posizione dell’assessore alla Sanita’, Luciano Bresciani, il medico di Umberto Bossi, che le indiscrezioni dell’ultima settimana davano invece come ‘sotto osservazione’.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.