Quantcast

Lega: verso le primarie per il candidato sindaco

Rolfi: "Nelle amministrative è molto importante la persona, per cui il candidato sindaco, selezionato in questo modo, arriverebbe alla campagna elettorale più rafforzato”.

(p.f.) La possibilità di affidarsi alle primarie per scegliere il prossimo candidato sindaco leghista alle amministrative 2013 piace al Carroccio bresciano.
“Il prossimo anno ci saranno elezioni nazionali ed amministrative”, ha spiegato Fabio Rolfi, “e c’è il rischio che le prime coprano le seconde. Nelle amministrative è molto importante la persona, per cui il candidato sindaco, selezionato attraverso le primarie di coalizione, arriverebbe alla campagna elettorale più rafforzato”.
Un “passaggio fondamentale”, le definisce il capogruppo in Loggia Nicola Gallizioli, mentre Rolfi non si sbilancia su chi, tra i membri del Carroccio, potrebbe sfidare Adriano Paroli. “E’ ancora presto”, ha concluso Rolfi, “e nel mezzo ci potrebbe essere un cambiamento della legge elettorale, per cui non si sa neanche se ci saranno ancora le coalizioni. Ad ogni modo, fare le primarie potrebbe essere un discorso intelligente”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.