Quantcast

Piazza Loggia: il traffico è calato dell’85%

Le statistiche dicono che dopo la pedonalizzazione del 20 febbraio i passaggi delle auto sono drasticamente diminuiti. E in corsetto sant'Agata passano 200 veicoli in più.

(red.) Le statistiche dicono che dopo la pedonalizzazione avvenuta lo scorso 20 febbraio i passaggi delle auto su piazza Loggia sono drasticamente calati, facendo registrare un -85% di media settimanale rispetto a gennaio 2012 (attualmente il transito è consentito esclusivamente alle Forze dell’ordine, a taxi, mezzi pubblici e alle automobili con contrassegno invalidi).
Lo ha reso noto l’assessorato alla Mobilità e traffico del Comune di Brescia, specificando che i passaggi giornalieri medi su piazza Loggia sono calati da 1.600 a 250. Non sono tuttavia cresciuti con la stessa consistenza i passaggi su corsetto sant’Agata, su cui si registra un aumento di circa 200 veicoli al giorno.
Un bilancio ampiamente positivo, secondo la Loggia, perchè ogni giorno ci sono circa 1.150 veicoli in meno che transitano dal centro storico. Dalla prossima settimana saranno inoltre attivati definitivamente i portali che faranno scattare la sanzione automatica per i trasgressori.
“I dati testimoniano come il progetto di pedonalizzazione delle principali vie e piazze del centro storico sia una scommessa vincente”, ha dichiarato il vicesindaco e assessore alla Mobilità, Fabio Rolfi. “Queste statistiche comprovano il sensibile calo di mezzi che attraversano il centro della Città. Il progetto di pedonalizzazione si sta realizzando in maniera graduale senza creare disagi a residenti e commercianti, a dimostrazione della condivisione delle modalità e degli obiettivi con tutte le realtà coinvolte”.
Secondo Rolfi il fatto che “la chiusura al mezzo privato di piazza Loggia non ha fatto registrare aumenti di traffico di pari intensità su corsetto sant’Agata accerta come il percorso voluto dall’Amministrazione stia abituando i bresciani a non considerare più il centro storico come una scorciatoia per i passaggi da nord a sud della città e viceversa”. E non ha finita: “A breve”, ha assicurato il vice sindaco, “presenteremo la seconda, importante fase di pedonalizzazione, che coinvolgerà corso Zanardelli e altri luoghi storici di Brescia”.
“Nei prossimi giorni”, ha concluso Rolfi, “ci sarà inoltre lo start up del progetto City logistic, che consiste nella creazione di una piattaforma logistica dalla quale effettuare la consegna delle merci ai negozi utilizzando mezzi a basso impatto ambientale. Un progetto rivoluzionario che partirà ufficialmente dal prossimo giugno e che consentirà un ulteriore miglioramento della vivibilità del centro storico, togliendo dalle strade centinaia di mezzi pesanti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.