Tangenti, insediata la Commissione rifiuti

Dovrà indagare sulle procedure autorizzative della discarica di amianto di Cappella Cantone, sui controlli e sulla attività dell'Arpa, dopo l'arresto di Nicoli.

(red.) Il Consiglio regionale della Lombardia ha insediato la Commissione di inchiesta sulle procedure autorizzative della discarica di amianto di Cappella Cantone (Cremona), sul tema generale dei controlli e sulla valutazione dell’attività dell’Arpa, che era stata chiesta dopo l’arresto dell’ex vicepresidente Franco Nicoli Cristiani (ora ai domiciliari nella sua casa a Brescia)
Si tratta della terza commissione d’inchiesta attualmente al lavoro al Pirellone, dopo quelle sul San Raffaele e sulle ex aree Falck di Sesto San Giovanni. Ne fa parte per regolamento, che prevede la presenza di rappresentanti di ciascun gruppo politico, anche Filippo Penati, unico consigliere del gruppo Misto che lasciò la carica di vicepresidente del Consiglio regionale (era nel Pd) dopo essere stato indagato per corruzione proprio nell’ambito dell’inchiesta su Sesto.

Caso Nicoli: tutti gli aggiornamenti in tempo reale su quiBrescia.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.