Quantcast

A2A, è morto l’ex-presidente Zuccoli

Era il numero uno del consiglio di gestione, dimessosi qualche giorno fa per problemi di salute. Sabato mattina è sopraggiunto il decesso.

Più informazioni su

(red.) Sabato mattina si è spento Giuliano Zuccoli, il primo presidente del consiglio di gestione di A2A. Ingegnere, classe 1943, mercoledì scorso aveva lasciato gli incarichi ricoperti nell’utility per motivi personali di salute.
Zuccoli era entrato nel consiglio di amministrazione di Aem Milano nel 1996. L’anno successivo fu nominato amministratore delegato. Guidò l’ex-municipalizzata meneghina fino al 2007. Poi coordinò la fusione con Asm Brescia, diventando il numero uno del gruppo lombardo e presidente di Edison, partita nella quale si è sempre speso fortemente.
La sua carriera è iniziata con una laurea in ingegneria elettrotecnica preso il Politecnico di Milano e un viaggio di due anni in Australia. Poi, al ritorno, l’ingresso nel gruppo Falck, dove percorse tutta la carriera fino ad assumere la carica di direttore generale di Falck Nastri.
I funerali sono stati programmati lunedì a Morbegno in Valtellina, paese in cui risiedeva. Lascia una moglie e tre figli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.