Quantcast

Scossa di terremoto nel Nord Italia

L'Istituto di Geofisica ha registrato il sisma alle 9,06 di mercoledì nel Reggiano con magnitudo 5.1. Un'altra scossa anche nel Veronese.

(red.) Una scossa di terremoto è stata avvertita poco dopo le 9 in tutto il Nord Italia. L’Istituto di Geofisica l’ha registrata alle 9,06 ed è stata di magnitudo 5.1 con epicentro nella pianura padana emiliana, in provincia di Reggio Emilia. Secondo quanto accertato dall’Istituto di geofisica, i comuni più vicini all’epicentro sono Poviglio, Brescello e Castel di Sotto.
La Prefettura di Reggio Emilia non ha ricevuto al momento segnalazioni di danni a persone o cose e sono attualmente in corso ricognizioni nelle aree dove il sisma è stato avvertito in coordinamento con l’Amministrazione provinciale, Comuni, vigili del fuoco, forze dell’ordine e protezione civile.
La scossa è stata avvertita distintamente anche nel Bresciano, nel Cremonese e nella Bergamasca. A Milano è stata avvertita nitidamente intorno alle 9,10 e ha fatto lievemente tremare i piani alti di alcuni palazzi, ma anche a Genova e in diverse zone della Liguria. In Toscana è stata percepita a Firenze e nell’area nord-occidentale, nelle province di Lucca e Massa Carrara. Il terremoto è stato sentito anche in Trentino Alto Adige:  numerose le segnalazioni che giungono alla centrale unica di soccorso regionale. Al momento non sono segnalati danni.
La scossa è durata una decina di secondi, divisa in due momenti che sono stati distintamente avvertiti. Secondo quanto riferito dal 118, molta gente ha telefonato in centrale operativa chiedendo informazioni, ma non c’è stato alcun intervento per feriti.
La profondità del scossa tellurica è stata registrata a 10.2 km, a 13 chilometri da Parma, 76 da Brescia e 1
368da Roma.
Anche i vigili del fuoco, i cui centralini sono stati presi d’assalto, non riferiscono, al momento, di danni evidenti.
Un altro evento sismico è stato avvertito poi mercoledì mattina, dopo quello di questa notte, dalla popolazione in provincia di Verona. Le località piú prossime all’epicentro sono Marano di Valpolicella, Fumane e Negrar. Lo rende noto la Protezione civile.
Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano al momento danni a persone e/o cose. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico è stato registrato alle ore 08,26 con magnitudo di 2.9.

La terra trema: gli aggiornamenti in tempo reale su quiBrescia.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.