Brescia ecosostenibile: è quinta in Italia

Lo dice il Rapporto "Mobilità sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 citta", elaborato da Euromobility con Assogasliquidi, Consorzio Ecogas e Bicincittà.

(red.) Brescia ecosostenibile? Pare di sì, almeno stando al quinto Rapporto “Mobilità sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 citta”, elaborato da Euromobility con il contributo di Assogasliquidi, Consorzio Ecogas e Bicincittà e con il patrocinio del ministero dell’Ambiente.
Torino la città più eco-sostenibile. Seguono Venezia, Milano, Parma e Brescia. Roma è solo al ventesimo posto. Palermo è la prima città del sud ma solo al ventiquattresimo posto. Le peggiori? Campobasso e Foggia.  I problemi, comunque, restano anche nelle città al top: le condizioni favorevoli per Torino, rileva il Rapporto, non riescono tuttavia a far rientrare i valori di inquinamento atmosferico nei limiti, a causa delle sfortunate condizioni climatiche che interessano la città e tutto il bacino padano, quindi anche Brescia.
Per la prima volta, inoltre, Euromobility ha sondato anche le abitudini e i gusti dei cittadini. Oltre il 55% dei cittadini delle 50 città esaminate usa l’automobile (il 70% invece come media nazionale) e solo per il 10% degli spostamenti ci si reca fuori città. Nell’ultimo anno è aumentato soprattutto l’uso del trasporto pubblico extraurbano e quello della bicicletta, merito forse anche della crisi economica.
Nell’ultimo anno, poi, si conferma la diffusione del bike sharing e il forte aumento delle auto a gpl e metano: oltre 7 auto su 100 sono a gas, anche se negli ultimi mesi la crescita si è arrestata a causa della mancanza degli incentivi che avevano così tanto contribuito a raggiungere questi obiettivi. E ciò a dispetto di quello che chiedono i cittadini: oltre l’85% vorrebbe che i carburanti gpl e metano costassero di meno e l’82% chiede incentivi economici per l’acquisto o la trasformazione a gas della propria automobile.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.