Quantcast

“San Bartolomeo, quartiere dimenticato”

Assemblea pubblica del Codisa per presentare al comune un' osservazione al Pgt con raccolta firme per la salvaguardia del verde e della viabilità della zona.

(red.) E’ fissata per questo martedì sera alle 20,30 nella saletta della Circoscrizione Nord in via Scuole a Brescia la convocazione dell’assemblea ordinaria del Codisa (Comitato difesa salute ambiente) di San Bartolomeo che discute diverse voci all’ordine del giorno, tra cui la parte del Pgt in cui viene presentata la scheda Ori Martin e la viabilità di quartiere, la discussione delle osservazioni al Piano di Governo del Territorio del comune di Brescia e la raccolta firme e la relazione sull’attività svolta e sugli appuntamenti in corso (progetti abbattimento  rumore/risultati campionamenti sui vegetali).
L’associazione ambientalista, impegnata per la salvaguardia del quartiere cittadino , da tempo “evidenzia i ‘guasti’ ambientali dovuti alla presenza di realtà industriali (in particolare la ditta Ori Martin), con le quali” , viene sottolineato in una nota, “intende intraprendere un dialogo costruttivo”.
Gli obiettivi del Codisa sono principalmente la tutela della salute e la riqualificazione di San Bartolomeo, con la salvaguardia del verde, la creazione di aree di mitigazione ambientale, il riordino dei flussi di traffico e viabilità interna al quartiere e la limitazione dell’ulteriore espansione dei siti industriali.
“Con l’adozioene del Pgt recentemente approvato”, sottolinea il Codisa, “si prospetta – oltre a migliaia di di metri quadrati di nuovi insediamenti commerciali, ex Idra, ex Cidneo – anche la realizzazione di un grande parcheggio privato a lato di via delle Gabbane e davanti alle scuole elementari e materna, che” viene sottolineato, “consuma territorio verde, amplia di fatto il sito industriale Ori Martin e ‘imbottiglia’ il Borgo delle Gabbiane”.
Per il comitato ambientalista l’ipotesi di un nuovo accesso del traffico pesante alla Ori Martin dalla tangenziale, non dal sito industriale, “come da progetti presentati”, ma da via delle Razziche, “rischia di peggiorare ulteriormente la vita dei residenti”.
Per questi motivi il Codisa di San Bartolomeo presenterà una osservazione al Pgt “con raccolta di firme” per chiedere all’amministrazioen comunale “che venga stralciato il progetto del parcheggio nel terreno nord dell’azienda” e che “la stessa area venga destinata interamente a parco pubblico da collegare con l’attuale parco Ori”. A ciò si aggiunge la richiesta che “l’ingresso del traffico pesante avvenga direttamente dalla tangenziale nell’attuale perimetro aziendale” insieme con “un riordino complessivo della viabilità intorno alla fabbrica e nel quartiere”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.