Quantcast

Ricetta degli involtini di carne, piatto veloce ma sfizioso

Più informazioni su

    (red.) Se stai cercando un’idea per un secondo piatto veloce e sfizioso, ecco la ricetta degli involtini di carne. In realtà esistono moltissime versioni di questo piatto e differiscono per il tipo di carne scelta, per la composizione del ripieno e dell’intingolo. Oltre ad essere un piatto gustoso che richiede poco tempo, gli involtini sanno ingolosire anche i bambini, che non sempre amano mangiare la carne. Si presentano come piccoli bocconcini di carne, ciascuno infilzato da uno stuzzicadenti che tiene racchiuso il ripieno durante la cottura. Con il loro aspetto invitante sanno stuzzicare l’appetito di grandi e piccini.

    Come dicevamo, la ricetta degli involtini di carne differisce molto da regione a regione, ogni tradizione locale la declina in vari modi, utilizzando gli ingredienti tipici della zona. Per esempio in Sicilia si cucinano con pinoli, uvetta e cipolle rosse, mentre gli involtini di carne alla romana sono cotti in abbondante sugo di pomodoro. Per provare nuove ricette navigate alla ricerca di siti come Ricetta.it, potete trovare interessanti ispirazioni.

     

    Ricetta degli involtini:

    Ingredienti per 6 persone:

    12 fettine di carne di maiale

    12 foglioline di salvia

    ½ etto di mortadella affettata sottilmente

    vino bianco

    sale

    pepe

    burro q.b.

    stuzzicadenti

     

    La preparazione degli involtini richiede circa 20 minuti, la cottura circa 10 minuti.

     

        1. La preparazione degli involtini

     

    Per cominciare a realizzare gli involtini prendiamo le fettine di carne e le assottigliamo un pochino con il batticarne, in questo modo diventeranno più tenere. Disponiamo le fettine sul tagliere o su un piatto. Prendiamo le fette di mortadella e tagliamo ogni fetta in 4 parti, serviranno per insaporire la carne. Prendiamo uno o due pezzetti di mortadella e li adagiamo sopra ciascuna fettina di carne, possiamo ripiegare la mortadella in modo che non fuoriesca dal bordo della fettina di maiale. Ora non resta che mettere una fogliolina di salvia sopra alla mortadella.

    Per creare l’involtino bisogna arrotolare ogni fettina di carne, mantenendo all’interno il ripieno di mortadella. Una volta realizzati tutti gli involtini, tagliateli a metà in modo da avere circa 24 involtini ed infilzate ognuno con uno stuzzicadenti, in modo che durante la cottura resti ben chiuso.

        1. La cottura

    Per la cottura degli involtini prendete una padella larga e mettetela sul fuoco con fiamma vivace. Fate sciogliere una bella noce di burro e quando è dorato aggiungete gli involtini. La carne deve sfrigolare, per rosolarsi bene da ogni lato, in questo modo conserva all’interno la sua umidità e non diventa asciutta e stopposa. Per aromatizzare la carne sfumate con un goccio di vino bianco, solo quando la parte alcolica è evaporata coprite la padella con il coperchio.

    Regolate di sale e pepe a piacere, tenendo in considerazione che la mortadella contribuisce ad insaporire la carne. All’occorrenza, durante la cottura degli involtini potete aggiungere del burro o un goccio di brodo, se la carne tende ad attaccarsi al fondo della padella. In pochi minuti gli involtini di carne saranno cotti all’interno e dorati esternamente. Serviteli subito caldissimi.

     

    Gli involtini tradizionalmente sono serviti per il pranzo della domenica, accompagnati da polenta e patate arrosto. Se abbiamo poco tempo per cucinare possiamo tranquillamente prepararli il giorno prima e cuocerli all’ultimo minuto, in questo modo sono un’ottima soluzione per un pranzo veloce ma anche gustoso.

    Per una variante light è possibile sostituire una parte del burro con l’olio e al posto della carne di maiale potete utilizzare anche delle fettine di carne di vitello. In questo caso la cottura dovrebbe essere ancora più rapida. Infine una piccola curiosità, nel bresciano e nel nord est gli involtini sono comunemente chiamati “uccelli scappati”, un nome per ricordare le battute di caccia in cui la preda riusciva a sfuggire al cacciatore.

    Più informazioni su

    Commenti

    L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.