Flero, Morandi Steel: più lavorazioni e più servizi con la nuova Laser Tubo LT 8.20

All’impianto si affianca un nuovo ERP per la gestione dei processi. La tecnologia del laser in fibra permette bassi consumi e aiuta a ridurre l’impatto della produzione sull’ambiente.

Più informazioni su

Flero. Rispondere alle nuove esigenze del mercato. Proporre un servizio completo e su misura. Con questi obiettivi Morandi Steel ha varato un piano di crescita che parte dall’introduzione della nuova Laser Tubo LT 8.20.
Un processo di sviluppo avviato nonostante la congiuntura attuale: «Quello che stiamo vivendo è un periodo enormemente complicato. Con le altre società del gruppo Morandi, siderweb in primis, condividiamo dati, informazioni, idee e visioni che ci permettono di leggere meglio alcuni segnali premonitori e “attrezzarci” per affrontare i cigni neri e le tempeste perfette a fianco dei nostri clienti», spiega Emanuele Morandi, presidente e AD di Morandi Steel.

«La “formidabile sfida” che abbiamo deciso di affrontare come Morandi Steel – continua Emanuele Morandi – poggia su alcuni pilastri: innovazione di prodotto, di processo e strategica, digitalizzazione e formazione. Questo approccio possiamo sinterizzarlo con il temine “servitizzazione”, la necessità di offrire al mercato non più un semplice prodotto ma un servizio allargato e sempre più personalizzato. Per fare questo abbiamo voluto, e continueremo a farlo, investire nelle persone, in hardware e in software. In particolare, l’ultimo arrivo è la nuova Laser Tubo LT 8.20, un potente concentrato di meccanica e tecnologia di ultima generazione, che ci consente di completare il nostro range di lavorazione in modo efficace, efficiente e sostenibile. E non ci fermeremo certo qui».

Un acquisto previsto dal piano “Morandi 2025”: «Il nostro obiettivo – evidenzia Riccardo Taroni, direttore Vendite e Innovazione – è quello di collocare Morandi Steel, attraverso una strategia di medio-lungo periodo, come un Centro servizi moderno ed innovativo proiettato al futuro. Per riuscirci abbiamo attuato una serie di investimenti per migliorare la nostra offerta e l’istallazione della Laser Tubo LT 8.20 rappresenta uno dei primi tasselli. Integrandosi appieno con la LT 20 già attiva, questo investimento estende la gamma di lavorazioni a disposizione dei clienti. Oggi possiamo proporci ai nostri partner come un interlocutore unico presso il quale trovare l’intero ventaglio di tubi strutturali in acciaio al carbonio e non solo. Infatti, grazie alla nuova Laser potremo trattare anche prodotti in acciaio inossidabile, rame, ottone e alluminio e questo ci permetterà di proporci all’interno di nuovi settori di utilizzo».

Sono molti i vantaggi della LT 8.20 sotto gli aspetti ingegneristici, della qualità e dei tempi di consegna. «La nuova macchina permette di effettuare un controllo continuo della lavorazione e garantire la massima qualità possibile. In più, grazie al collegamento diretto con il nostro sistema ERP aziendale, ci aiuta anche a ottimizzare tutte le fasi produttive e logistiche, con la conseguente riduzione dei tempi operativi. Benefici riscontrabili dai clienti soprattutto nei minori tempi di realizzazione delle commesse», rimarca Francesco Zaglio, responsabile Ingegneria, Tecnologia e Qualità.

Un investimento che amplia anche la gamma dei tubi strutturali sui quali è possibile effettuare le lavorazioni: «Con la LT 8.20 – aggiunge Francesco Zaglio – riusciamo a lavorare prodotti con dimensioni massime uniche per il nostro settore, grazie ad una lunghezza di carico di 12.000 mm e una di scarico di 8.500 mm. Tra le altre novità, la nuova laser consente un allargamento del range delle sezioni, anche speciali, legate, ad esempio, al settore automotive».
Inoltre, con questa macchina migliorano le prestazioni aziendali anche dal punto di vista della sostenibilità. «Grazie alla tecnologia del laser in fibra – conclude Francesco Zaglio – la LT 8.20 garantisce bassi consumi e ci aiuta a ridurre l’impatto della nostra produzione sull’ambiente».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.