Quantcast

Sabato Linea Verde Start, «l’artigianato protagonista»

(red.) Sabato 9 ottobre, alle ore 12, su Rai 1 debutta ‘Linea Verde Start’ e per quattro settimane, ogni sabato, accompagnerà i telespettatori nelle aziende a valore artigiano, li guiderà nei luoghi dove gli imprenditori creano benessere economico e coesione sociale, racconterà le loro storie e l’impegno di Confartigianato Imprese al loro fianco. Per la prima volta e in esclusiva con Confartigianato, Rai 1 dedica uno dei suoi programmi di punta alle piccole imprese che fanno grande il nostro Paese. È un viaggio nell’Italia del valore artigiano, condotto da Federico Quaranta, che in ogni regione italiana mostrerà di cosa sono capaci artigiani e imprenditori del nostro paese. Insieme ai rappresentanti di Confartigianato, Linea Verde Start entrerà nelle aziende e ascolterà le testimonianze degli imprenditori che usano testa, mani, cuore ma anche tecnologie e competenze digitali per creare pezzi unici e capolavori di ingegno. Il viaggio di Linea Verde Start inizia, il 9 ottobre, in Piemonte, alla scoperta del patrimonio di saperi e sapori artigiani che trova nella cultura del cibo e nella produzione agroalimentare una delle manifestazioni più raffinate e pregevoli a livello mondiale.

 

Nella puntata tutta bresciana del 23 ottobre, Rai 1 e Confartigianato faranno conoscere all’Italia storie di imprenditori e di aziende che esprimono saperi antichi e tradizioni produttive di un territorio unico: Monte Isola. «Artigiani capaci di rinnovarsi per essere all’altezza delle nuove sfide del mercato e portatori di quei saperi che sono la carta d’identità della nostra provincia e, contemporaneamente, il passaporto per un futuro di benessere economico, sociale e ambientale basato sul turismo e l’ecosostenibilità – ha testimoniato il presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Eugenio Massetti durante le riprese che lo hanno visto protagonista. La cultura produttiva, il saper fare artigiano delle imprese della nostra provincia sanno adattarsi ai cambiamenti: profondamente radicati nella storia, eredi di tradizioni antiche che sanno trasformarsi per soddisfare le nuove esigenze dei consumatori. Questo è il segreto per dare vita a prodotti unici, irripetibili, simbolo di quel made in Italy così famoso e tanto apprezzato nel mondo. Un patrimonio che trova nella cultura del cibo e nella produzione agroalimentare una delle manifestazioni più raffinate e pregevoli a livello internazionale. Ecco perché dobbiamo custodire e valorizzare questo patrimonio di saperi che in tutta la Lombardia, e a Brescia in primis, diventano anche patrimoni dal pregio inestimabile».

Nello specifico la puntata sulla nostra provincia racconterà Monte Isola e dintorni. Qui, dove il saper fare artigiano crea opportunità di lavoro per i giovani, dove le competenze si trasmettono di padre in figlio per arricchire l’esperienza accumulata con le innovazioni indispensabili imposte dal mercato. E dove il valore artigiano diventa anche elemento attrattivo per le nuove forme di turismo esperienziale. Nella puntata, oltre all’intervento del presidente di Confartigianato Brescia e Lombardia Eugenio Massetti, gli artigiani Gianluca Chiminelli della Bottega Organaria di Darfo Boario Terme, Ercole Archetti di Monte Isola, costuttore e riparatore imbarcazione in legno da quattro generazioni, La Rete srl di Monte Isola, attiva nella produzione di reti per lo sport e la sicurezza e Ribola Maurizio, sempre di Monte Isola, produttore di olio locale.

Il 30 ottobre sarà la volta dell’Emilia Romagna per incontrare imprenditori artefici dell’affermazione della manifattura made in Italy nel mondo e dove il valore artigiano è alla base dell’innovazione tecnologica espressa dalle piccole imprese italiane. Il 6 novembre Linea Verde Start arriverà infine in Puglia per scoprire il recupero di antiche tradizioni produttive in chiave innovativa e sostenibile e la capacità di conquistare i mercati internazionali valorizzando le materie prime autoctone.

«Faremo conoscere al pubblico televisivo nazionale i prodotti ‘a valore artigiano’, tanti, diversi tra loro, ma tutti belli, ben fatti, sostenibili, frutto di passione, creatività, tradizioni e grandi innovazioni. Scopriremo insieme perché l’Italia è il Paese più bello del mondo. Anche perché è fatto di milioni di artigiani e di piccoli imprenditori, innamorati del loro lavoro, della loro terra, profondamente radicati nelle comunità e, contemporaneamente, capaci di conquistare i mercati di tutto il mondo. Confartigianato è da sempre al loro fianco, orgogliosa di rappresentarli anche in questa esclusiva collaborazione con Rai 1, e di costruire, insieme a loro, un pezzo del futuro dell’Italia» conclude il presidente Massetti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.