Quantcast

Antares Vision: “Verso la quotazione in Borsa nel segmento Star”

L'azienda conferma la propria intenzione di richiedere l’ammissione delle proprie azioni ordinarie e dei propri warrant nel segmento STAR.

Più informazioni su

(red.) Facendo seguito all’annuncio precedentemente effettuato in data 20 aprile 2020, e come confermato in occasione della presentazione dei risultati consolidati dell’esercizio 2020 in data 22 febbraio 2021, Antares Vision S.p.A. (“Antares Vision” o la “Società”) conferma la propria intenzione di richiedere l’ammissione delle proprie azioni ordinarie e dei propri warrant alla negoziazione sul Mercato Telematico Azionario (il “MTA”) organizzato e gestito da Borsa Italiana S.p.A., segmento STAR (la “Quotazione”), con contestuale revoca dalle negoziazioni sul sistema multilaterale di negoziazione AIM Italia.

Ai fini della costituzione del flottante necessario per la Quotazione verrà realizzato un collocamento privato (l’“Offerta”) riservato ad investitori qualificati in Italia e ad investitori istituzionali esteri al di fuori degli Stati Uniti d’America ai sensi della Regulation S dello United States Securities Act del 1933, come successivamente modificato (il “Securities Act”), e, negli Stati Uniti d’America, esclusivamente a Qualified Institutional Buyers, come definiti nella e ai sensi della Rule 144A del Securities Act, ad esclusione dei paesi in cui l’Offerta non è consentita in assenza di specifica autorizzazione da parte delle autorità competenti, in conformità alle leggi applicabili, ovvero in virtù di un’eventuale deroga a tali leggi.

L’Offerta avrà ad oggetto: (i) azioni ordinarie di nuova emissione della Società (le “Nuove Azioni”) che riverranno da un apposito aumento di capitale sociale con esclusione del diritto di opzione per un importo complessivo stimato compreso tra Euro 100 milioni ed Euro 125 milioni e, (ii) azioni ordinarie esistenti (le “Azioni Esistenti” e insieme alle Nuove Azioni, le “Azioni”) offerte in vendita da Regolo S.p.A. e Sargas S.r.l (gli “Azionisti Venditori”), il tutto per un ammontare minimo complessivo tale per cui, ad esito dell’Offerta, tenuto conto del flottante attualmente esistente ma non delle Azioni Over-Allotment (come di seguito definite), il flottante sia pari ad almeno il 35% del capitale sociale rappresentato da azioni ordinarie della Società.

E’ prevista la concessione da parte degli Azionisti Venditori di un’opzione per l’acquisto di ulteriori azioni ordinarie della Società per un ammontare complessivo fino al 15% delle Nuove Azioni e delle Azioni Esistenti (le “Azioni Over-Allotment”) per coprire eventuali sovra-allocazioni e short positions derivanti da attività di stabilizzazione.

Si prevede altresì che la Società, gli Azionisti Venditori, gli amministratori ed esponenti chiave del management della Società assumeranno impegni di lock-up con riferimento alle partecipazioni dagli stessi detenute nel capitale della Società, a valere per un periodo di tempo prestabilito successivo all’Offerta.

La struttura finale dell’Offerta sarà determinata prima dell’inizio dell’Offerta stessa. I proventi netti derivanti dalla sottoscrizione delle Nuove Azioni saranno utilizzati dall’Emittente per finanziare lo sviluppo e la crescita della sua attività, rafforzare la struttura patrimoniale e massimizzare la flessibilità finanziaria futura finanziaria, mediante il rimborso anticipato del finanziamento stipulato per l’acquisizione di rfXcel, come comunicata in data 16 febbraio 2021.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.