Transizione da Ubi a Bper Banca, accordo con la Camera di Commercio

(red.) “Il ricorso al credito bancario rimane una delle principali leve per lo sviluppo e la crescita delle Pmi e, da questo punto di vista, le banche che hanno uno stretto rapporto col territorio svolgono un ruolo imprescindibile”, scrive Bper Banca in una nota. “Bper Banca, sotto questo profilo, è uno degli istituti bancari che sta operando con maggiore attenzione al territorio e già si è posto come punto di riferimento anche per molte Micro e Pmi della provincia di Brescia, già clienti di Ubi Banca, che – a seguito dei processi di fusione bancaria di recente attuati – lo hanno già identificato quale realtà in grado di meglio rispondere alle proprie esigenze, cui conferire i rapporti inerenti i servizi di credito”.

“Il passaggio a una nuova realtà comporta, peraltro, la necessità di consolidare, nel breve periodo, il rapporto con il nuovo interlocutore bancario e di conoscerne, a fondo, servizi e modalità operative”, si legge ancora nel comunicato.”La Camera di Commercio di Brescia si è resa, pertanto, disponibile ad attivare un tavolo di lavoro per rappresentare a Bper Banca esigenze, istanze e criticità delle imprese del sistema economico locale, in questa particolare fase”.

“L’intento della Camera di Commercio”, commenta il presidente, Roberto Saccone, “è quello di mettere a disposizione una sede istituzionale nella quale esaminare e confrontarsi su tematiche attinenti al credito, a favore soprattutto di quanti, avendo identificato Bper Banca quale interlocutore ideale, intendano essere agevolati ed accompagnati in un percorso di transizione verso una nuova realtà bancaria”.
La Camera di Commercio di Brescia veicolerà anche appositi strumenti informativi sul proprio sito web www.bs.camcom.it e sui propri social, al fine di agevolare le imprese nell’affrontare la transizione da Ubi Banca a Bper Banca.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di QuiBrescia, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.